Questo sito non utilizza cookie persistenti e raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito o cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. Per saperne di più leggi la Privacy policy.

TEATRO MODERNO
Programmazione

I migliori giorni

Sabato 18 febbraio 2023 alle 21:00
Domenica 19 febbraio 2023 alle 17:30
Domenica 19 febbraio 2023 alle 20:30


Quattro episodi ambientati durante alcuni giorni di festa o ricorrenza. Edoardo Leo è regista dei capitoli 1 e 3, Massimiliano Bruno dei restanti due.

Vigilia di Natale: alla consueta cena coi parenti Stefania, impegnata in politica, invita anche Attilio, segretario di partito dal quale spera di ottenere appoggio in vista delle prossime elezioni. La sera, però, è infiammata dallo scontro tra i fratelli della donna: Alessandro, ipocondriaco e fresco di terza dose di vaccino anti-COVID, e Luca, negazionista a proposito dell'emergenza sanitaria e quindi No-Vax. I due, dopo svariate provocazioni sfociate in una lite furibonda, rovinano i progetti di Stefania: Attilio, indignato dal pessimo spettacolo, se ne va e lei si unisce alla faida tra i suoi fratelli. Una telefonata dell'anziano babbo rimette pace fra i tre fratelli e tutto torna come prima.

Notte di Capodanno: Bruno, imprenditore, trascina moglie e figlia a una cena a favore dei più bisognosi dal quale spera, comunque, di fuggire dopo un'ora. Una giovane reporter gli manda all'aria i piani riprendendolo con una telecamera e costringendolo a presenziare oltre il previsto. All'iniziativa, poi, si presenta anche Alberto, ex autista di Bruno caduto in disgrazia, affetto da tumore allo stadio terminale e desideroso di vendetta per essere stato licenziato senza motivo. Gli scheletri nell'armadio del ricco industriale vengono così alla luce: lui si frequenta con prostituite e transessuali, la moglie è una ex escort e la figlia fa regolare uso di cocaina. Alberto, minacciando Bruno con una granata, lo costringe a registrare un messaggio in cui dichiara il proprio menefreghismo verso l'Italia e le opere di bene che si ritrova a dover fare per curare la propria immagine. L'industriale, soddisfatta la richiesta del suo ed autista, gli annuncia che ora può morire.

San Valentino: Gianni si divide tra la moglie Sonia e l'amante Clarissa; Daniela è nella situazione opposta: è fidanzata con Clarissa e subisce le avances di Sonia. La situazione degenera quando lui cerca di portare a cena entrambe le sue donne la sera del 14 febbraio. Alla fine sembra riuscirci, ma mentre è a cena con Sonia, che ha scoperto la relazione extraconiugale dell'uomo e parla con lui ipotizzando la separazione, sopraggiungono Daniela e Clarissa, le quali annunciano il loro matrimonio. I quattro, alla fine, passano la serata nello stesso ristorante. Contemporaneamente, Gianni e Clarissa si scambiano occhiate mentre Daniela e Sonia fanno lo stesso.

8 marzo: a Margherita, anchorwoman con famiglia allo sfascio, viene affidato un compito ingrato: deve scusarsi in diretta televisiva con i telespettatori del programma che conduce perché il giorno prima è stato trasmesso un servizio sulla donna ideale che molti hanno accusato di sessismo. Margherita litiga furiosamente col collega Paolo rifiutandosi di proferire alcun discorso a riguardo, anche perché ha approvato il servizio incriminato mentre pensava a sua figlia Martina, in ospedale causa tentato suicidio. Una giovane assistente di studio prende le difese della conduttrice, alludendo a una visione troppo primitiva dell'essere femminile da parte dello staff, e viene subito licenziata, ma le sue parole non passano invano: Margherita si scusa effettivamente coi telespettatori ma, prendendo spunto dal monologo della ragazza, proclama la superiorità della donna sull'uomo. Dal letto dell'ospedale, Martina impreca contro la madre.