Questo sito non utilizza cookie persistenti e raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito o cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. Per saperne di più leggi la Privacy policy.

TEATRO MODERNO
Programmazione

The quiet girl

Sabato 25 marzo 2023 alle 21:00
Domenica 26 marzo 2023 alle 17:30
Domenica 26 marzo 2023 alle 20:30


Nell'estate del 1981, Cáit, nove anni, è uno dei tanti fratelli che vivono con i suoi genitori poveri e negligenti nell'Irlanda rurale. Con sua madre di nuovo incinta, decide di mandare la loro tranquilla figlia a vivere con il lontano cugino di mezza età Eibhlín Cinnsealach e suo marito Seán.

Eibhlín accoglie immediatamente Cáit nella casa di Cinnsealach, mostrandole il suo amore e insegnandole a fare le faccende domestiche e agricole. Mostra anche a Cáit un pozzo sulla proprietà, sostenendo che l'acqua ha poteri curativi, avvertendo che il pozzo è profondo e di prestare attenzione quando si recupera l'acqua da esso. Quando Cáit arriva a casa Cinnsealach senza bagagli, Eibhlín la mette in una camera da letto libera e inizialmente la veste con i vestiti dei ragazzi lasciati nell'armadio. Successivamente acquista nuovi vestiti da ragazza per Cáit.

Seán, d'altra parte, è riservato e inizialmente agisce con freddezza nei confronti della figlia adottiva. Un giorno, quando Eibhlín è via, Cáit accompagna Seán dall'altra parte della fattoria, quest'ultimo pulendo la sala di mungitura. Mentre è occupato, Cáit si allontana. Una volta che Seán si accorge della sua assenza, va nel panico e la cerca nella proprietà. Dopo averla trovata, la rimprovera e le ordina di non allontanarsi mai più. Spaventato dal suo improvviso attacco di rabbia, Cáit torna di corsa a casa.

Seán esprime rimorso e inizia a fare uno sforzo per legare con Cáit. Lentamente, la ragazza si apre al padre adottivo ei due si avvicinano.

Un giorno, la famiglia Cinnsealach assiste a una veglia funebre. Vedendo Cáit diventare irrequieta all'evento mentre Eibhlín e Seán confortano i loro amici, un vicino pettegolo si offre di prendersi cura di lei per un paio d'ore. Eibhlín esita, ma è d'accordo. Mentre la donna e Cáit camminano insieme, la prima rivela che i Cinnsealach avevano un figlio piccolo che è annegato nella fossa dei liquami di famiglia alcuni anni prima dell'arrivo di Cáit. Quando in seguito i Cinnsealach vanno a prendere Cáit dalla casa del vicino, notano il comportamento riservato della ragazza e chiedono cosa le ha detto il vicino. Cáit dice loro la verità, cosa che sconvolge silenziosamente la coppia di anziani, ma non negano la storia del vicino.

Dopo più di un mese di permanenza, la madre di Cáit ha partorito e ha chiesto ai Cinnsealach di restituire Cáit in tempo per l'inizio dell'anno scolastico. Cáit, Eibhlín e Seán esprimono ciascuno la loro sommessa tristezza per doversi separare, ma la coppia accetta di riportare Cáit dalla sua famiglia biologica. Cáit si intrufola al pozzo per andare a prendere l'acqua, ma viene sopraffatta dal suo secchio che si riempie rapidamente e viene trascinata nel pozzo. Un angosciato Eibhlín, alla ricerca di Cáit, la trova fradicia e sconvolta mentre torna dal pozzo e la conforta.

Pochi giorni dopo, Eibhlín e Seán accompagnano Cáit a casa sua. Sua madre riconosce a malapena il ritorno di sua figlia e suo padre rimprovera immediatamente Cáit per aver starnutito. Dopo una conversazione piena di tensione tra gli adulti, con Eibhlín che dice ai genitori di Cáit che la ragazza può stare con loro in qualsiasi momento, salutano con riluttanza Cáit e iniziano a partire. Mentre guarda l'auto scomparire lungo il vialetto, Cáit si precipita improvvisamente verso di essa, riuscendo a raggiungere la coppia mentre Seán chiude il cancello della proprietà della sua famiglia. Il padre adottivo e la figlia corrono l'uno verso l'altra e si abbracciano, mentre Eibhlín singhiozza piano in macchina. Mentre Cáit guarda alle spalle di Seán, vede suo padre marciare con rabbia verso di loro e dice "Papà" per avvisare Seán della sua presenza. Dopo una breve pausa, dice "Papà"

Un mondo a parte

Un mondo a parte

Sabato 04 maggio 2024 alle 21:00

Domenica 05 maggio 2024 alle 20:30

La strada che incanta

La strada che incanta

Domenica 12 maggio 2024 alle 20:30