Questo sito non utilizza cookie persistenti e raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito o cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. Per saperne di più leggi la Privacy policy.

TEATRO MODERNO
Programmazione

I miserabili

Sabato 10 ottobre 2020 alle 21:00
Domenica 11 ottobre 2020 alle 20:30


Il film inizia con le immagini della folla di Parigi che celebra la vittoria della squadra francese ai Mondiali del 2018 nella Avenue des Champs-Élysées, che era stata percepita e celebrato in Francia come un momento di fratellanza tra persone di diverse classi sociali o etnie.
Poco dopo, Stéphane Ruiz, un agente di polizia che si è recentemente trasferito a Parigi e si è unito alla brigata anti-crimine, è stato incaricato di lavorare con il leader della squadra Chris e il brigadiere Gwada in servizio nella vicina città di Montfermeil. Chris abusa spesso aggressivamente del suo potere sugli adolescenti, con Gwada compiacente di quell'abuso; poiché si sente a disagio, Stéphane non interferisce. Nel frattempo, Issa, un noto baby delinquente, ruba Johnny, un cucciolo di leone, da un circo, facendo sì che il suo proprietario Zorro si rechi da un uomo noto come "il Sindaco" e minacci di tornare con le armi da fuoco se Johnny non viene restituito. Chris e il suo squadrone hanno il compito di trovare e recuperare il cucciolo.
Uno degli amici di Issa scatta una foto di Issa con il cucciolo e la pubblica su Instagram, portando Chris a scoprire che Issa è il colpevole. Lo inseguono, lo catturano e lo ammanettano, ma afferma che il cucciolo era fuggito. Gli amici di Issa attaccano quindi i tre ufficiali, lanciando loro qualcosa contro di loro per impedire a Issa di entrare. Quando Issa cerca di scappare, Gwada, dopo essersi accidentalmente strappato durante l'inseguimento, gli spara in faccia con una flash-ball. Gli amici di Issa si disperdono, ma lo squadrone si rende conto di essere stato ripreso da un drone, che sparisce dietro i palazzi. Mentre Stéphane vuole portare in ospedale Issa gravemente ferito, Chris e Gwada si rifiutano, così lo portano con sé nella loro ricerca del proprietario del drone.
Il trio arriva a un contatto locale di Chris, lasciando Issa a loro carico e usando le informazioni fornite loro da quel contatto per trovare Buzz, l'adolescente a cui appartiene il drone, costringendolo a fuggire prima che possa caricare il video. Buzz, che porta ancora la memory card del drone, fugge dallo squadrone e si rifugia da Salah, proprietario di un ristorante e membro chiave della comunità islamica locale. Sia lo squadrone che il sindaco, dopo averlo scoperto, arrivano al ristorante di Salah. Dopo uno scontro intenso durante il quale Chris tenta di arrestare illegalmente Buzz, Ruiz convince Salah a consegnargli la sch

eda di memoria, sostenendo che le riprese di Issa sono state solo un incidente.
Dopo aver recuperato Issa e il cucciolo (che è stato individuato vicino a loro), lo squadrone porta i due al circo. Sebbene Issa sia costretto a scusarsi, Zorro tenta di bloccare lui e il cucciolo all'interno di una gabbia con un leone adulto, spaventando Issa e quasi costringendo Stéphane a sparare al leone, fino a quando Issa non viene lasciato andare. Decidendo che Issa ha imparato la lezione, Chris lo lascia cadere e lo avverte di non dire a nessuno cosa è successo e, se gli è stato chiesto del suo infortunio, di dire che è scivolato e è caduto. La sera, i personaggi coinvolti nell'evento di quel giorno sembrano tornare alle loro vite normali, alcuni con segni visibili di angoscia e dubbio. Issa, a cui era stato detto in precedenza che suo padre non lo voleva a casa a causa del suo comportamento, siede da solo su un divano in rovina, traumatizzato. Più tardi quella notte, Ruiz incontra Gwada in un bar e gli dice che sa che una palla flash non può essere lanciata per sbaglio e che Gwada ha quindi intenzionalmente sparato a Issa. Gwada incolpa il suo stress e i bambini per averlo sopraffatto, e Stéphane, non convinto, lascia a Gwada la carta, dicendogli di "fare quello che devi fare".
Il giorno successivo, lo squadrone, mentre è di pattuglia, viene attaccato da un piccolo gruppo guidato da Issa. Il trio li insegue, cadendo nella trappola di Issa e finendo per essere assaliti da un gruppo molto più grande di adolescenti, lasciandoli intrappolati da tutti i lati in una tromba delle scale e combattendo per la propria vita. Chris viene ferito quando una bottiglia si rompe sul suo viso e l'automobile di riserva Stéphane radio viene immediatamente distrutta dagli adolescenti, costringendo i poliziotti di backup a fuggire. Attaccano anche l'ufficio del sindaco e finiscono per bastonarlo e buttarlo giù da una rampa di scale. Stéphane batte sulla porta più vicina, chiedendo aiuto; sembra essere la porta dell'appartamento di Buzz; tuttavia, Buzz blocca la porta. Issa accende una molotov e si prepara a finire lo squadrone, portando Stéphane a puntargli la pistola e avvertendolo di non farlo. Lo schermo diventa nero mentre Issa e Stéphane cercano di decidere cosa fare dopo, e una citazione da Victor Hugo Les Misérables appare: 'Ricordatevi di questo, amici miei. Non ci sono cose come le piante cattive o uomini cattivi Ci sono solo cattivi coltivatori.'